Romagna tra fascismo e antifascismo, 1919-1945. Il Forlivese-Cesenate e il Riminese

In occasione del 60° anniversario della Liberazione alcuni storici, in maggioranza appartenenti alla più giovane generazione, hanno compiuto un bilancio, e da esso sono partiti per nuove ricerche, su quanto finora è stato prodotto dalla storiografia sulla "provincia storica" ed amministrativa di Forlì, che al tempo includeva anche gli attuali territori della provincia di Rimini e che nel corso del Ventennio fu celebrata come la provincia del duce.

I saggi coprono l'arco temporale 1919-1945 e tendono a sottolineare di questo periodo sia i tratti comuni che le profonde differenze locali tra i tre principali nuclei urbani di Forlì, Cesena e Rimini, e tra la costa, l'entroterra contadino e i territori montani. Essi partono dallo squadrismo per poi analizzare il fascismo al potere: consenso e dissenso negli anni Trenta; la guerra mondiale, la Repubblica sociale e la Resistenza in Romagna.

Patrizia Dogliani (a cura di), Romagna tra fascismo e antifascismo, 1919-1945. Il Forlivese-Cesenate e il Riminese, Bologna, Clueb, 2006