Didattica nella casa dell'eccidio

Nell' anno scolastico 2001-2002 vi è stata la realizzazione di un progetto sugli eccidi avvenuti nelle zone di Fragheto e Tavolicci. Molti sono stati i lavori svolti dai ragazzi, in particolar modo la trascrizione dal VHS dell'intervista fatta a Candido Gabrielli, un sopravvissuto dell'eccidio di Fragheto. Si sono impegnati inoltre nella realizzazione di una stele commemorativa, posizionata vicino la casa dell'eccidio. Le classi 1^ e 2^ e 3^ D di Verghereto e la classe 3^E di Alfero, hanno condotto un'indagine sul campo utilizzando un apposito questionario predisposto in classe con l'insegnante di lettere. I risultati hanno dato luogo ad un opuscolo in cui sono state riportate tutte le testimonianze dei nonni, genitori e coetanei relative a quel tragico evento e alle condizioni di vita delle popolazioni locali durante la Seconda guerra mondiale. Nell'anno scolastico 2000-2001 l'insegnante di lettere, il prof. Spignoli, insieme alle sue colleghe Mariangela Bocchini e Rossana Righi, hanno ripreso l'attività svolta l'anno precedente avviando il Progetto, Memoria e territorio. Tale progetto si avvale del supporto dell' Istituto di Storia della Resistenza dell' Età contemporanea della Provincia di Forli-Cesena, del Coordinamento provinciale per i luoghi della memoria e del Comune di Verghereto, ed ha come scopo quello di promuovere nei discenti la conoscenza e la valorizzazione della cultura del proprio territorio riconoscendone risorse e potenzialità; si proponeva inoltre di fornire ai ragazzi la conoscenza "diretta" degli eventi storici che coinvolsero le popolazioni locali dagli anni '30 agli anni '40, con particolare attenzione alle condizioni di vita e allo svolgimento degli eccidi. Il giorno 28 aprile 2001, a Cesenatico, è stato letto e sottoscritto un Patto di amicizia tra il Comune di Cesenatico e quello di Verghereto in presenza dei rispettivi sindaci e degli alunni delle scuole dei rispettivi comuni. Il 26-05-2001 l'incontro con gli alunni delle medesime classi si è invece svolto nella "Casa dell'eccidio" a Tavolicci. Per l'occasione gli alunni di Verghereto, insieme agli alunni di Alfero, hanno animato la giornata presentando i lavori svolti con l'insegnante di Educazione Artistica ed i docenti di Storia. Il gemellaggio fra i comuni si è concluso il 26 maggio 2001 a Tavolicci, ci sono stati spettacoli musicali, gli alunni di ogni scuola hanno esposto al pubblico una relazione riguardante il lavoro svolto e hanno presentato una mostra allestita all'interno della casa dell'eccidio.   


Galleria fotografica dell'articolo