Archivio di Ariella Farneti (1970-1972)

Archivio di Ariella Farneti (1970-1972)

L’archivio è confluito presso l’Istituto con quello del Partito Comunista forlivese nel 2002 ed è costituito dal carteggio della senatrice dal 1970 al 1972. Ariella Farneti (Meldola, 1921-2006), di professione insegnante elementare, partecipa alla Resistenza come staffetta, insieme ai suoi due fratelli maggiori. Dopo la guerra aderisce al Partito Comunista Italiano e nel 1950 viene eletta sindaco di Meldola, incarico che conserva sino al 1951 e, successivamente, per un mandato più lungo dal 1956 al 1965. Nel 1951 è anche eletta consigliere provinciale successivamente diventa Assessore provinciale all’Istruzione. In ambito locale ricopre numerosi ruoli nella Camera del Lavoro di Forlì e nelle organizzazione femminili, come l’Unione Donne Italiane (UDI). Nel 1963 viene eletta al Senato e ricopre l’incarico di membro della Commissione per l’Istruzione pubblica e le belle arti e di membro della Commissione Igiene e sanità. Rieletta nel 1968 viene confermata alla Commissione Istruzione e belle arti ed entra a far parte della Commissione per le questioni regionali. Nei due mandati al Senato conduce la battaglia per il superamento dell’Opera nazionale maternità e infanzia (ONMI) di istituzione fascista, con l’obiettivo invece di creare una nuova politica di welfare nazionale in materia di gestione di servizi per l’infanzia.


»Consistenza: busta 1
»Cronologia: 1970-1972
»Strumenti di corredo: Inventario (Matteo Troilo, 2014) 

»Consulta l'inventario sul Portale IBC-Archivi